logo-battipagliese

La pausa del campionato per le festività natalizie porta con sé il tanto famigerato richiamo di preparazione utile ad ogni squadra per mettere benzina in corpo al fine di chiudere in crescendo atleticamente il girone di ritorno.

Di questa delicata fase della stagione della Battipagliese ne abbiamo parlato con il preparatore atletico, il prof Leandro Saracco che così ha commentato queste due settimane di duro lavoro: “In questo periodo è fondamentale la tutela biologica dei calciatori. Vengono da 5 mesi di attività intensa e l’obiettivo è stato farli recuperare con una settimana di riposo completo dopo di che abbiamo fatto una sola settimana di carico intenso per far riprendere lo stato di forma specifico dopo la pausa e poi direttamente la settimana standard di allenamento”.

Ai suoi input come rispondono i ragazzi?

“La squadra risponde sempre bene. È composta da un gruppo di calciatori che non si risparmiano nel lavoro in campo e questo rende tutto più semplice e divertente”. Gli obiettivi specifici dal punto di vista atletico quali sono di questo tipo di lavoro? “I benefici di questa idea di programmazione sono quelli di cercare di mantenere il picco della forma cercando al contempo di limitare al massimo un decadimento della performance”.

Sabato si torna in campo contro il San Valentino Torio, che Battipagliese si augura di ritrovare il prof?

“Mi aspetto di trovare la stessa Battipagliese che abbiamo visto prima di Natale!”.

Condividi su:

Leggi anche